Perovskite – Cella Solare

Cella solare in perovskite

Cella solare in perovskite. Dagli Urali ai laboratori di Portici (Napoli) la rivoluzione dei pannelli fotovoltaici

Cella solare in perovskite. Dal Centro Ricerche ENEA di Portici, situato sul golfo di Napoli, si rivoluziona il fotovoltaico.

Quattro ricercatrici dell’Enea di Portici hanno portato con questo minerale, al 20,8% l’efficienza delle celle solari. Si tratta del livello più alto finora raggiunto. Questa trasformazione avverrebbe con un’efficienza mai raggiunta prima.

Questo minerale fu scoperto dal mineralogista russo Lev Perovski nel 1839 in Russia.

Esperti e ricercatori sono concordi nell’affermare che una cella solare in perovskite rende molto di più del silicio nella trasformazione della luce solare in energia.

il materiale del futuro

La perovskite è il materiale del futuro nella produzione di energia solare. Si tratta di un ottimo conduttore, tra l’altro, davvero economico perché si trova in abbondanza in natura. Inoltre è anche facile da lavorare.

Nei laboratori dell’Enea di Portici, si studia da 20 anni l’energia solare. In particolare si studia affinché i pannelli siano più efficienti.

Un’équipe al femminile

Lo studio sulla perovskite è stato portato alla luce a Portici poche settimane fa da un’equipe di tre ricercatrici donne: Vera La Ferrara, Antonella De Maria e Gabriella Rametta. A supervisionare Paola Delli Veneri, responsabile del Laboratorio Dispositivi Innovativi.

Paola Delli Venere, portavoce, ha dichiarato: “Abbiamo avviato sperimentazioni con celle a perovskite ibrida organica-inorganica che utilizziamo anche per realizzare celle tandem monolitiche perovskite/silicio, ottenute ‘crescendo’ la cella in perovskite su quella in silicio. Questa tipologia di dispositivo tandem può consentire di oltrepassare il limite di efficienza previsto per una cella solare a singola giunzione in silicio, grazie ad un migliore utilizzo dello spettro solare”.

Restano però da risolvere alcune questioni. Tra cui: questo minerale soffre l’umido, e per una produzione su larga scala non è il massimo. Siamo fiduciosi nella ricerca. Attendiamo speranzosi.

Entra a far parte della nostra Comunità Energetica!