Classe energetica

classe energetica

Come migliorare la classe energetica

Oggi vogliamo parlarvi di classe energetica: perché è importante? Come si calcola? E come si può migliorare?

Le classi energetiche nascono con lo scopo di indicare e classificare l’efficienza energetica di un’immobile in base all’uso, più o meno elevato, di energia elettrica. 

In pratica, la classificazione energetica serve a valutare il consumo di un edificio a seconda delle sue caratteristiche strutturali ed il suo impatto ambientale. 

Le 8 classi energetiche

Nonostante esistano diversi parametri e diverse classi energetiche, a seconda della località, generalmente se ne distinguono 8, dalla più performante (A+) alla meno efficiente (G). 

Ed in base alla sua classificazione energetica, il valore di una casa o di un edificio può elevarsi oppure diminuire. 

Ovviamente, i nuovi immobili in classe A o B hanno un valore superiore (circa il 25%) rispetto agli immobili di classe E ed F, che richiedono un utilizzo maggiore di energia elettrica. 

Interventi per migliorare la classe energetica

È possibile, tuttavia, migliorare la classe energetica della propria abitazione o di un edificio con una serie di interventi di ristrutturazione mirati ad ottimizzare i consumi. 

Il tipo ed il numero di interventi dipendono dalla classe energetica di partenza e gli obiettivi. I più frequenti sono: 

  • Cappotto termico 
  • Impianto fotovoltaico
  • Pompa di calore

Impianto fotovoltaico per migliorare la classe energetica

Tra i vari interventi, decidere di installare un impianto fotovaltaico è senza dubbio una delle soluzioni più indicate e convenienti, in quanto permette anche un notevole risparmio in bolletta. 

Questo tipo di tecnologia consente di convertire le radiazioni solari in energia elettrica, rinnovabile e pulita, per cui può elevare la classe energetica in maniera sostanziale, garantendo un incremento di almeno due classi.  

Una scelta consapevole e conveniente

Insomma, migliorare la propria classe energetica, soprattutto se si parte da una categoria bassa, è una scelta non solo consapevole nei riguardi dell’ambiente, ma anche conveniente per le proprie finanze. 

Significa, infatti, aumentare il valore di un’immobile sul mercato e diminuire sostanzialmente i costi in bolletta. 

Ecobonus

Inoltre, con il Decreto Rilancio e le detrazioni fiscali previste dal governo per promuovere la produzione e consumo di energia ecosostenibile, fino al 30 giugno 2022 si è ancora in tempo per usufruire dell’ecobonus su questo tipo di interventi.

Ti aiutiamo noi!

Detto ciò, bisogna ovviamente rivolgersi a professionisti ed aziende esperte del settore, come Rinnova, che possano valutare ed indicare quali sono i lavori più opportuni da effettuare a seconda delle diverse esigenze ed abitudini energetiche. 

Se ti interessa una consulenza gratuita, non esitare a contattarci. 

Entra a far parte della nostra comunità energetica. Scopri i vantaggi.